Select Your Style

Choose your layout

Color scheme

Primavera, la forza della natura

 

La forza che per il verde stelo spinge il fiore” FERN HILL, DYLAN THOMAS

 

Notti insonni? Sbalzi di umore? Certo, è arrivata la primavera!

Insieme ad altri disturbi sono i segnali che determinano uno squilibrio dell’elemento Legno che si esprime proprio in questa stagione.

La medicina cinese associa ad ogni stagione uno dei cinque elementi, con la primavera usciamo dal sonno introspettivo dell’Acqua per risvegliarci con il Legno, che nel modello orientale viene inteso come mondo vegetale.

La forza primaria dell’impulso a vivere e crescere è la caratteristica di questo elemento e dei suoi equivalenti nell’essere umano, il Fegato e la Cistifellea. (il termine inglese liver, fegato, suggerisce che anche nella tradizione occidentale quest’organo sia associato alla vita in quanto possibile derivazione di to live, vivere)

 

E’ in primavera che si può vedere meglio la forza del Legno.

C’è un momento particolare in cui i germogli emergono dal terreno crescendo a vista d’occhio, un periodo in cui la rapidità del cambiamento tutto intorno provoca un senso di smarrimento.

E’ un momento rivitalizzante per molti, ma per chi ha uno squilibrio del Ki di Fegato e Cistifellea può portare un intensificarsi del disagio fisico e mentale.

  • sbalzi emotivi o sbalzi di energia
  • problemi alla vista o agli occhi
  • unghie deboli
  • aggressività o timidezza
  • scarsa flessibilità fisica e mentale
  • incapacità di discernimento o imparzialità

 

Non preoccupiamoci se qualcuno di questi sintomi si manifesta improvvisamente, sono i classici

segni di un disequilibrio dell’elemento Legno, basterà prendersi cura di sé.

 

Rimedi cinesi e yogici

Lo shiatsu può agire direttamente sul meridiano e relativi punti tsubo con un trattamento riequilibrante.

Sono ottimi rimedi naturali tutte le pratiche di purificazione: quelle corporee come la sauna e il bagno turco, e quelle nutrizionali con un’alimentazione specifica per agevolare la funzione di Fegato e Cistifellea.

Nella pratica yoga sono molto indicati gli allungamenti dei fianchi (il meridiano della Cistifellea scorre lungo i lati) e le torsioni.

Inoltre consiglio di dedicare qualche respiro in più del solito nelle seguenti posizioni per dare energia a Fegato e prepare il corpo al risveglio:

  • Trikonasana (il triangolo)
  • Prasarita Padottanasana (la posizione del ventaglio)
  • Baddha Konasana (posizione del ciabattino)
  • Upavista Konasana

Buona primavera

Author Info

roberta